L’Assistente Virtuale è umana?

siri assistente virtualeCercando in Google Assistente Virtuale, la maggior parte dei risultati ottenuti fa riferimento a quei programmi che consentono agli utenti di “dialogare” con una figura digitale, ottenendo supporto in siti che hanno predisposto questo tipo di programmi. E’ in pratica una sorta di help desk umanizzato.

Se invece effettuiamo la stessa ricerca in inglese: Virtual Assistant, la maggior parte dei risultati fa riferimento al profilo professionale dell’assistente che svolge le mansioni tipiche di assistenza e supporto, ma lavora a distanza.

Credo che il problema comunque in Italia non sia tanto terminologico, ma proprio concettuale. Che la si chiami Assistente Virtuale, Segretaria Virtuale, Segretaria Online o Segretaria a Distanza, il fatto  è che non è il termine che si deve sdoganare, ma il concetto stesso.

E’ facile notare una mancanza o carenza di fiducia da parte di imprenditori, liberi professionisti e aziende, nel delegare la gestione di attività di ufficio ad una persona che non lavori nella stanza accanto.

E’ una questione di mentalità e di resistenza al cambiamento forse, e quest’ultimo è un fattore di rischio per chiunque voglia crescere, evolvere ed entrare a far parte della nuova economia. Un’economia che si basa sull’efficienza, il  risparmio di tempo che consente di ottimizzare il lavoro, ottenendo il massimo rendimento nei tempi più brevi.

Questa è una delle ragioni fondamentali per cui la figura dell’Assistente Virtuale ha così tanto successo in altri paesi, soprattutto nei paesi anglosassoni, dove il termine è stato coniato più di 10 anni fa e dove questo tipo di professionista è talmente popolare da essere contrattata per le più disparate mansioni ed attività: dall’organizzazione della logistica di un trasloco, alla gestione della contabilità di un’azienda.

E noi, cosa aspettiamo? Vogliamo ancora resistere al cambiamento? 😉

The following two tabs change content below.
Mary Tomasso
Online Business Manager, imprenditrice seriale, co-founder e titolare di Virtualmente OU, autrice del primo corso in italiano per Assistenti Virtuali e del libro "Cambia Lavoro, Cambia Vita". Fornisco supporto e consulenza a professionisti, imprenditori e aziende che operano online e offline e formo altre persone nel percorso di creazione di una professione indipendente online.