Abbiamo parlato di come scegliere il Social Network più indicato per la tua attività, in questo post esaminiamo un po’ più da vicino i più popolari Social Network.

Facebook

E’ indubbiamente il gigante dei Social Networks, quello che ha cambiato per sempre la storia dell’umanità, aprendo la strada a nuove tendenze, nuovi modi di pensare e di agire. Non esiste un motivo sufficientemente valido per non essere in Facebook, per chiunque abbia un business, sia online, sia offline. 

Esistono moltissime attività commerciali che non hanno un sito ma hanno una pagina di Facebook e la loro strategia di marketing è orientata unicamente intorno al Social Network.

Questo secondo me è un grande errore, perché dico sempre che i Social Networks devono servire per portare traffico al tuo sito, a qualcosa che tu puoi controllare. Facebook non lo puoi controllare, da un giorno all’altro potrebbe decidere che la tua pagina infrange le regole e chiuderla, anche se per errore. Ho sentito di questi casi ed è certamente molto deleterio se hai puntato tutto su una piattaforma esterna come Facebook.

Tuttavia per un piccolo business locale come un ristorante, un bar, un complesso turistico, avere un’opzione gratuita, senza pagare il dominio, l’hosting o  la creazione di un sito, per farsi conoscere, è un’eccellente possibilità di promozione.

Qualunque sia la tua attività, usa Facebook per allacciare nuovi contatti, attraverso il tuo profilo personale, e per fare conoscere ciò che fai, attraverso una pagina pubblica.

Cerca di pubblicare sempre contenuti vari e non commerciali, ma informativi, educativi e interessanti, che il tuo pubblico abbia voglia di leggere e di condividere.

Usa anche i gruppi (anche se io ho avuto una pessima esperienza e ho deciso di non averne, ma partecipo in diversi gruppi), perché sono un’ottima possibilità per farti conoscere, attraverso la pubblicazione di contenuti interessanti e attraverso l’interazione, per esempio aiutando altri membri del gruppo rispondendo a loro quesiti.

Twitter

Twitter è un Social Network adatto sia a chi fa marketing B2B che a chi fa marketing B2C. La caratteristica che lo distingue da altri è che i messaggi che si condividono sono brevissimi, 140 caratteri, compreso l’eventuale link. Qui è fondamentale essere brevi e concisi e riuscire a scrivere qualcosa che in circa 120 caratteri richiami l’attenzione del lettore. 

E’ un ottimo strumento di interazione immediata, ed è diventato un canale preferenziale di customer care. Io ad esempio ho smesso di chiamare il mio provider di telefonia cellulare per sorbirmi i 5 minuti di “Se vuoi questo, premi 1, se vuoi quest’altro premi 2….” Scrivo direttamente su Twitter e la risposta è solitamente immediata e risolutiva.

Molte persone fanno fatica a capire come muoversi in Twitter, del resto è così diverso da Facebook e così peculiare.

Posso solo dirti di non sottovalutarne il potere di marketing per i tuoi servizi o prodotti, è vero che molte persone lo usano per raccontare cosa hanno mangiato e descrivere la loro vita minuto per minuto, ma questa è più una caratteristica delle celebrities. Le persone “normali” possono comunque trarre vantaggio da Twitter pubblicando contenuti interessanti e interagendo con altri utenti.

Un suggerimento: usa gli hashtags, che sono parole chiave precedute dal simbolo di cancelletto, per cercare argomenti di interesse. Per esempio, se usi #assistentevirtuale nella barra di ricerca, puoi vedere se qualcuno sta cercando un assistente virtuale. E ovviamente usa gli hashtags alla fine del tuo tweet per il motivo inverso: farti trovare da chi sta cercando quella determinata Keyword.

LinkedIn

E’ il Social Network per eccellenza legato a promozione e scambio a livello professionale.

Le pubblicazioni sono di natura strettamente professionale, con temi, gruppi e threads di discussione legati al mondo del lavoro; se il tuo pubblico sono liberi professionisti, essere su LinkedIn con un profilo completo, professionale e aggiornato, è un must.

Da tenere in considerazione anche LinkedIn Pulse, un blog all’interno del Social Network sul quale potrai pubblicare i tuoi contenuti raggiungendo un pubblico di lettori più vasto rispetto alla semplice pubblicazione di un aggiornamento.

Google+

Usare Google +, va da sé, è praticamente una garanzia per l’indicizzazione su Google: Google + è certamente un ottimo canale per attirare traffico al tuo sito web.

Tuttavia alcuni marketers sostengono che Google+, dopo la crescita iniziale, potrebbe essere destinato ad essere un ennesimo flop di Google per quanto riguarda i Social Network. Ci sono voci sulla possibile separazione di Google Hangouts dalla piattaforma di Google+, e se così fosse, forse mancherebbe quel fattore di differenziazione che porterebbe gli utenti a scegliere Google+ piuttosto che Facebook, Twitter o LinkedIn.

Da considerare quindi di usarlo per il vantaggio che quello che si pubblica in Google+ viene facilmente mostrato in Google.

Pinterest

E’ probabilmente uno dei Social Networks con maggiore crescita, infatti è passato da 5000 utenti nel 2010 a 70 milioni nel 2013.  Si basa sulla condivisione di immagini (e anche video) organizzati in bacheche divise per tematiche; il Visual Marketing, marketing per mezzo di immagini e infografiche è al momento una tendenza da non sottovalutare.

E’ anche uno dei Socials con maggiore percentuale di conversione, cioè le persone acquistano prodotti visualizzati su Pinterest. Infatti in Pinterest non si tratta solo di pubblicare o condividere belle immagini, ma si possono creare delle vere e proprie vetrine, con belle immagini ma poi portano al link di un sito dove è possibile effettuare l’acquisto.

E’ certamente più utile per il B2C, ma anche chi opera nel B2B può trarne vantaggio, per esempio chi fornisce servizi legati al Social Media, consulenza e anche assistenza virtuale, può portare traffico al proprio sito attraverso la condivisione di immagini e infografiche.

YouTube

La più diffusa piattaforma per la condivisione di video, YouTube è diventato un importantissimo canale di promozione. Creare il proprio canale su cui postare periodicamente video che illustrino la tua attività e i tuoi servizi sarà per te un’ottima pubblicità. Inoltre YouTube appartiene a Google, quindi essere presente nel mondo dei Social Network con un canale di YouTube aiuterà moltissimo anche la tua indicizzazione sui motori di ricerca di Google.

Instagram

Confesso che è un Social Network che non uso, ma non per questo non lo raccomando. I vantaggi possono essere tanti: come Pinterest si possono pubblicare immagini di prodotti e quindi portare a un sito dove l’utente potrà acquistare.

Instagram è anche molto utile per farsi conoscere in quanto marca personale, mostrando stralci di vita personale e anche professionale. Permette di raccontare una storia in immagini e creare engagement.

Ora che abbiamo visto i Social Networks più importanti un po’ più da vicino, ti sei fatto un’idea di dove è importante per te essere presente?

The following two tabs change content below.
Mary Tomasso
Online Business Manager, imprenditrice seriale, co-founder e titolare di Virtualmente OU, autrice del primo corso in italiano per Assistenti Virtuali e del libro "Cambia Lavoro, Cambia Vita". Fornisco supporto e consulenza a professionisti, imprenditori e aziende che operano online e offline e formo altre persone nel percorso di creazione di una professione indipendente online.