Media Kit

Molte volte scrivo articoli per far conoscere ambiti in cui lavoro ed ho esperienza come assistente virtuale, aspetti su cui sono specializzata visto che li seguo per i clienti, o strumenti che utilizzo durante il mio lavoro per condividere con clienti e colleghi informazioni importanti, consigli ed approfondimenti.

In questo articolo invece tratto un argomento su cui ho iniziato ad informarmi nelle settimane passate perché incuriosita da alcune discussioni trovate in rete e mi piacerebbe capire con te se può essere uno strumento utile per un’assistente virtuale o se invece è uno strumento che deve rimanere esclusività dei blogger.

Ma partiamo dal principio: nelle settimane scorse mi è capitato più volte di incontrare il termine media kit in alcuni gruppi su facebook, in discussioni o approfondimenti ma emergeva soprattutto all’interno di proposte di collaborazioni.

E visto che la curiosità è donna, non ho potuto fare a meno di cercare di capire cosa fosse questo media kit più volte richiesto da chi offriva la sua sponsorizzazione a potenziali blogger partner.

Ho quindi scoperto che il media kit è un documento, immagine o testo che si inserisce sul blog o si manda a richiesta ad aziende che ne facciano richiesta.

In pratica il media kit è un documento digitale, versione moderna ed in chiave 2.0 del vecchio curriculum vitae, che condensa le informazioni chiave del tuo blog, da una panoramica di chi sei, degli obiettivi del blog e dei risultati (in termini di traffico sul sito, followers sui social network e interazioni) ottenuti.

E’ sostanzialmente un modo grafico per far emergere la tua capacità di influenza in un determinato settore, il grado di engagement che si riesce ad ottenere: viene cioè evidenziato e quantificato il tuo valore, perché’ un’azienda possa quantificare quanto vale puntare su di te e sulla tua capacità di influencer.

screen-shot-media Photo Credit http://katywidrick.com/%5B/caption%5D

Qui una foto di esempio di un media kit che mi ha particolarmente colpito perché ti sia più evidente cosa intendo e se fossi interessato ad approfondire l’argomento in questo articolo spiego più nello specifico cosa inserire e come crearlo

Ora che magari è un po’ più chiaro anche a te cos’è il media kit volevo condividere alcuni ragionamenti: come assistente virtuale non sono certo in cerca di aziende sponsor per la recensione di prodotti, di partner o di collaborazioni come vengono intese dai blogger, però mi è piaciuta l’idea del media kit, credo che possa essere uno strumento che, opportunamente modificato, possa essere utile anche a noi, per condensare chi siamo e cosa offriamo.

Si sa che un potenziale cliente spesso non si ferma a lungo a leggere una pagina, il mondo del web è sempre più veloce e si deve colpire il più in fretta possibile, prima che chi è approdato al nostro sito se ne vada per sempre.

Il media kit mi sembra quindi un’opzione grafica chiara per rendere accattivanti le informazioni salienti: inserendo ad esempio il traffico mensile del proprio sito e le pagine visitate si può far emergere la propria abilità nello scrivere i contenuti, evidenziando i followers sui social media si possono mostrare le proprie doti come social media specialist, se la grafica è la tua passione puoi sfruttare le tue capacità con un layout unico ed elaborato, in linea con la tua immagine… e gli esempi possono continuare all’infinito a seconda degli aspetti che vuoi sottolineare.

Tu cosa ne pensi? Conoscevi il media kit? Avevi mai pensato di utilizzarlo? Mi piacerebbe confrontarmi con te

The following two tabs change content below.
Italiana, attualmente residente in Repubblica Dominicana, lavoro come assistente virtuale dal 2012 per aziende e professionisti italiani, dominicani, inglesi, americani e spagnoli. Nel 2014 decido di fondare la RF Sin Fronteras, azienda di assistenza virtuale e servizi online, il cui scopo principale e’ quello di offrire ai clienti un servizio professionale piu’ ampio ed articolato, grazie alla collaborazione con webmaster, grafici, esperti di marketing e traduttori. RF sono le iniziali del mio nome mentre Sin Fronteras condensa la visione aziendale e mission nei confronti dei clienti: il grande sviluppo di internet ha fatto cadere le frontiere del business, ha aperto i mercati a livello globale e noi vogliamo supportare e sostenere le aziende e i professionisti aiutandoli a sfruttare le potenzialita’ della rete e incrementare il loro potenziale.