Le prime Assistenti Virtuali Italiane

 

In questo post ti presento un bellissimo gruppo: le prime Assistenti Virtuali italiane.

E c’è una storia dietro questo post e questa foto…

Queste splendide fanciulle sono alunne del mio Corso per Assistenti Virtuali e poco più di un mese fa ho avuto il privilegio di conoscerle personalmente!

Come sai vivo in Argentina, ma quest’anno sono rientrata in Italia per un mese circa e ci ho tenuto a incontrare personalmente queste pioniere che con coraggio, intraprendenza e determinazione, stanno muovendo i primi passi nel mondo dell’Assistenza Virtuale.

Per essere giusti… ci sono anche altre fanciulle altrettanto intraprendenti e determinate che non sono nella foto perché non hanno potuto partecipare all’incontro che si è tenuto a Milano 🙂

Devo dire che l’incontro è stato molto, molto carino e una delle sensazioni percepite dalla maggioranza è stata quella di conoscersi da sempre. Siamo sempre in contatto sul gruppo privato di Google Plus e ci incontriamo “virtualmente” al webinar mensile, ma vedersi, poter ridere insieme, scambiarsi aneddoti ed esperienze, non ha prezzo!

Il mondo online offre un po’ di tutto, ci sono persone molte serie, si può studiare, specializzarsi, si possono anche tenere sedute con uno psicologo online, ma certamente ci sono anche tante bufale.

Ricordo che una delle alunne – che è nella foto ma io non faccio nomi 😉 – prima di acquistare il corso volle sentirmi via skype e mi espose questo problema. Capisco perfettamente, del resto come si fa a fidarsi di una persona che vedi solo in foto o magari in video? Io dico sempre che nella maggior parte dei casi ci si può fidare anche solo per il fatto che noi professionisti online siamo molto esposti e nessuno può permettersi un passo falso perché sarebbe subito sbandierato ai quattro venti e sarebbe impossibile lavorare in futuro.

Ma non è stato solo per questo che ho voluto organizzare l’incontro, cioè non solo per far vedere che sono una persona in carne ed ossa, avevo proprio il desiderio di conoscere queste pioniere e devo dire che sono rimasta piacevolmente colpita da ognuna di loro.

Non tutte stanno già lavorando come assistenti virtuali e si ritrovano a combattere con ostacoli dovuti alla reticenza che c’è in generale in Italia nei confronti di questa nuova professione, ma comunque ognuna di loro ha le idee chiare, ha individuato un mercato e una nicchia e sta piano piano creando il suo business.

Come vedi, è possibile! Io dico sempre che uno dei più grandi insegnamenti che mi ha dato l’esperienza è che se qualcun altro ha fatto qualcosa nella vita, anche io posso farlo. Qualunque cosa sia già stata raggiunta da un altro essere umano, compreso scalare l’Everest e immergersi negli abissi, la può raggiungere qualunque altro essere umano.

Anche se adesso diventare assistente virtuale o comunque crearti una nuova professione ti sembra una cosa irraggiungibile, sappi che non lo è, è assolutamente possibile come lo è stato per me e come lo è per le fanciulle della foto che lo stanno facendo.

A tutte loro, le presenti all’incontro e anche le assenti, il mio augurio di successo, meritatissimo senza dubbio e ancora una volta, un ringraziamento speciale a chi ha deciso di dedicare una giornata del proprio tempo per incontrare perfette sconosciute, con la consapevolezza che questo è solo l’inizio…

The following two tabs change content below.

Mary Tomasso

Online Business Manager, imprenditrice seriale, co-founder e titolare di Virtualmente OU, autrice del primo corso in italiano per Assistenti Virtuali e del libro "Cambia Lavoro, Cambia Vita". Fornisco supporto e consulenza a professionisti, imprenditori e aziende che operano online e offline e formo altre persone nel percorso di creazione di una professione indipendente online.