Sinceramente non ho trovato una definizione ufficiale in italiano, ma penso che questa sia la traduzione più fedele dell’espressione in inglese Shining Object Syndrome (S.O.S.)

Scopriamo di cosa si tratta e come può essere un grande ostacolo alla tua produttività, a lungo andare anche al successo del tuo business e se vogliamo considerare il panorama generale, anche alla tua crescita personale.

A livello puramente fisiologico, è facile intuire come il nostro occhio sia attratto da oggetti luminosi, brillanti, luccicanti, che vengono registrati dalla nostra visione periferica, attraendoci e distraendoci facilmente.

In senso lato, quindi, questa sindrome può definirsi come un’attrazione costante verso qualcosa che consideriamo luccicante, brillante, che attira la nostra attenzione, ci fa distrarre e quindi perdere il focus.

Questi oggetti possono essere nuove idee, nuove app., nuovi corsi da frequentare, nuove joint-venture e/o collaborazioni, insomma qualunque cosa che distragga la tua attenzione da quello che stai facendo attualmente nel tuo business, facendo così che accantoni temporaneamente o abbandoni definitivamente un progetto in corso, per imbarcarti in un altro, che con molta probabilità, se sei affetto da questa sindrome, farà la stessa fine dell’altro progetto.

Ecco alcuni segnali che potrebbero confermare che sei affetto dalla sindrome da oggetti luccicanti.

  • Hai decine di idee per un nuovo business in testa o sulla carta, ma non hai ancora creato nessun business.
  • Stai lavorando alla creazione di un prodotto, arriva un potenziale partner che ti propone qualcosa di completamente diverso e ti fai entusiasmare dall’idea, abbandonando la creazione del tuo prodotto.
  • Provi una app per migliorare la produttività, poi vedi la pubblicità di un’altra, la provi, qualcuno te ne suggerisce un’altra, la provi, e così via. Risultato? Passi da un oggetto luccicante all’altro senza certamente migliorare la tua produttività.
  • Inizi un blog, ma poi sei attirato da una nuova idea, ne inizi un altro e finisci per non seguire bene nessuno dei due blog.
  • Stai lavorando su un determinato task, magari stai scrivendo un post per il tuo blog e decidi di dare un’occhiata a Facebook. Trovi un post interessante su una nuova app., lo leggi, decidi di registrarti per provare la app., la provi. Mentre la provi ti ricordi che hai sentito parlare di un’altra app che fa cose simili, ma come si chiamava…? Allora cerchi su Google, dove trovi quella app. e un’altra ancora: decidi di provarle entrambe. Ti sei perso!! Sei letteralmente ipnotizzato dagli oggetti luccicanti e stai perdendo di vista le azioni importanti.

Credo il concetto sia abbastanza chiaro ormai e non occorre fare altri esempi. Vorrei mettere in evidenza tuttavia che i Social Network possono essere la più grande miniera di oggetti luccicanti, o come disse una volta una mia amica, un viaggio senza ritorno, quindi attenzione!

Ma ecco come evitare di cadere vittima degli oggetti luccicanti:

  • Chiediti se questa nuova idea è effettivamente migliore di qualunque altra tu stia sviluppando tanto da abbandonare i progetti in corso e rivolgere la tua attenzione alla nuova idea. Non è detto che si tratti sempre di oggetti luccicanti, a volte effettivamente una nuova idea può essere migliore e può valere la pena. Cerca di essere obiettivo nella tua analisi prima di abbandonare un progetto in corso per iniziarne un altro.
  • Chiediti se esiste mercato per questa nuova idea, o meglio ancora, chiedilo ai tuoi attuali clienti o i tuoi potenziali clienti. Se hai una mailing list, chiedilo ai tuoi lettori, se sei attivo nei Social Networks chiedilo ai tuoi fan. Suggerisco a tal fine di predisporre un sondaggio in Survey Monkey. Non c’è niente di meglio che avere la risposta dai diretti interessati, perché se pensi di lanciare un prodotto che non interesserà a nessuno, rischi davvero di perdere tempo prezioso.
  • Fai un’analisi accurata, onesta e obiettiva, di tutti i progetti che hai in corso, di tutte le idee che hai pensato di realizzare o sulle quali hai iniziato a lavorare. Fallo per iscritto, magari con un foglietto per ognuna di queste idee e/o progetti. Quando le vedrai scritte, riuscirai più facilmente a prendere le distanze. Cerca di scegliere l’idea vincente, in base a quelle che sono le tue competenze, in base all’avanzamento del progetto e soprattutto, come visto prima in base al feedback del tuo pubblico.
  • Quando avrai individuato l’idea vincente, non resta che passare all’azione! Basta oggetti luccicanti, prendi un progetto e finiscilo! Metti i paraocchi e non farti distrarre più dagli oggetti luccicanti, e ogni volta che ti succederà, ripeti il processo che abbiamo appena visto: fatti delle domande sensate che ti facciano capire se stai sviando la tua attenzione dalla meta, perché sei bombardato da oggetti luccicanti da tutte le parti e li vorresti afferrare tutti!

Inutile dire che anche io sono stata vittima di questa sindrome ed è stato abbastanza facile guarire: per me è successo la prima volta che ne ho sentito parlare da una Coach americana. E’ stata una rivelazione, ho capito che mi stavo facendo distrarre da ogni oggetto luccicante che incontravo sulla mia strada e così non stavo concretizzando niente!

A te è successo o succede? Ti riconosci in questa sindrome? Racconta la tua esperienza, potrà essere di aiuto ad altre persone!

The following two tabs change content below.
Mary Tomasso
Online Business Manager, imprenditrice seriale, co-founder e titolare di Virtualmente OU, autrice del primo corso in italiano per Assistenti Virtuali e del libro "Cambia Lavoro, Cambia Vita". Fornisco supporto e consulenza a professionisti, imprenditori e aziende che operano online e offline e formo altre persone nel percorso di creazione di una professione indipendente online.