life balance

Dedicare il giusto tempo per ogni attività della giornata, è un metodo che ha un nome e si chiama Life Balance.

Secondo Wikipedia (inglese) “E’ il concetto di stabilire le corrette priorità tra “lavoro” (carriera e ambizioni) e “stile di vita” (salute, divertimento, famiglia, sviluppo interiore/meditazione) “ ed è ciò sul quale si deve basare il lavoro da casa molto più che il lavoro dipendente.

Infatti, lavorando in un ufficio, per quanto ci si fermi fino a tarda ora, verrà sempre il momento in cui la giornata dovrà finire, perché aziende e uffici di notte sono chiusi e anche in presenza di turni notturni del personale, difficilmente le assicurazioni coprono i dipendenti se questi hanno un lavoro considerato “diurno”.

Lavorando da casa però le cose sono molto diverse e c’è il grosso rischio di lasciarsi sopraffare dagli impegni professionali  o da quelli personali, questo grazie (o a causa??) anche alla tecnologia che, per quanto abbia indubbiamente portato benefici al mondo del lavoro, in questo caso gioca un ruolo più negativo perché con cellulari, computers, tabs che interagiscono fra di loro, si può rimanere sempre in contatto con la propria attività anche quando si decide di staccarsene per un periodo.

Ecco perché, soprattutto, per chi ha un’attività in proprio, è necessario iniziare da subito ad autoimporsi delle regole e degli orari, per raggiungere un corretto equilibrio tra lavoro e vita personale

Esistono delle linee guida comuni che possono essere personalizzate in base alle proprie esigenze

Per esempio, è importante porsi degli obbiettivi e organizzare la giornata di conseguenza, meglio se il giorno prima. Quali sono gli impegni per domani? E quanto tempo richiedono? Una volta stabiliti i traguardi, la pianificazione della giornata risulterà più semplice e anche il suo svolgimento. E’ importante avere una TO DO LIST sempre aggiornata.

Concedere il tempo stabilito ad ogni impegno senza lasciarsi condizionare dagli eventi. Quando si comincia a dedicare tempo al lavoro, tutto ciò che è “esterno” deve essere lasciato da parte (telefonate personali, email, ecc); allo stesso modo, quando si decide di occuparsi dei propri impegni personali tutto ciò che riguarda la propria attività non deve influire (se si fa sport, shopping o altro evitare di controllare sempre sul cellulare i messaggi e la posta dell’ufficio). Ogni momento deve avere il suo valore.

Essere capaci di dire “no”. Metodo difficile, quasi impossibile. Chiunque vorrebbe poter fare tutto, ma non sempre è possibile, né consigliabile. Quando il carico di lavoro diventa impegnativo, il rischio che si corre è di rimetterci in qualità del lavoro. Non si può fare tutto alla perfezione, si  rischia di fare tutto con mediocrità. Si guadagna sicuramente in stima se si risponde “no” alla proposta di un nuovo progetto perché non si ha la certezza di presentare dei risultati ottimali. Non dimentichiamo che, per un’Assistente Virtuale, l’alto livello del lavoro svolto è la garanzia per la buona continuazione dell’attività.

Prendersi delle pause. Non importa se piccole o grandi, l’importante è che ci siano. Se non c’è la possibilità di prendersi una vacanza con la famiglia o con gli amici, basta una passeggiata, un gelato, una corsa in bicicletta, un paio d’ore in una spa o semplicemente dormire di più al mattino. L’essenziale è interrompere la routine. Può essere difficile pensare che, con un sacco di cose da fare, ci si possa prendere la libertà di perdere del tempo, ma, una volta rigenerati, tutto apparirà sotto una luce migliore, a partire da noi stessi.

Non  è facile raggiungere il perfetto equilibrio tra lavoro e vita personale. Alcune volte si dovrà rinunciare ad una piacevole serata con gli amici per scadenze di lavoro, altre si dovrà rimandare la conclusione di un lavoro per esigenze familiari. Con i dovuti accorgimenti e il rispetto delle regole, tuttavia, ci si renderà conto in breve tempo di quanto più semplice possa diventare la gestione del nostro Life Balance.

The following two tabs change content below.